White Chestnut e la musica

Vine: il maestro del rispetto e della gentilezza
7 Agosto 2019
Sweet Chestnut: quella piccola luce lontana lontana…
9 Agosto 2019

Rimedio n.° 35 (ogni fiore è numerato per ordine alfabetico): “per coloro che non riescono a evitare che pensieri, idee, argomentazioni indesiderati si insinuino nelle loro menti. Di solito quando l’interesse del momento non è forte abbastanza da mantenere la mente occupata. Pensieri che preoccupano e che rimangono, o se respinti per un momento, ritornano. Sembrano girare e rigirare e causano tortura mentale. La presenza di pensieri tanto spiacevoli allontana la tranquillità e interferisce con la capacità di pensare solo al lavoro o ai piaceri della vita quotidiana:” (cit: E. Bach)

Aesculus Hippocastanum

Chi non ha provato le situazioni descritte da Bach?
Ecco dunque che il fiore dell’ippocastano risulta essere un ottimo ansiolitico tra i fiori. Che funziona benissimo all’occorrenza! Io ne tengo sempre una diluizione a portata di mano.

Per riportare tutto ad immagini, come piace a me:

Il fiore che trasforma i pensieri in musica e pace
Il disco rotto salta e ripete salta e ripete
Povero Snoopy!


Con White Chestnut alzo il volume della musica e i pensieri perdono ritmo e densità.

Mille fiori a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *