Fiori, amici e tramonti

Vervain: il fiore della resa sublime del guerriero
22 Febbraio 2018
La mia “sudata” laurea, valore e gratitudine
20 Marzo 2018
Show all

Beh…..io lo sento quando il mio sito vive o quando se ne sta dormientemente accucciato in silenzio. Sì perché sono sempre io che decido se nutrirlo e dargli energia creativa o se lasciarlo sonnecchiare pigramente. E’ figlio mio e una mamma è sempre connessa con suo figlio, volente o nolente.
Ora che ho sguardo e dita delle mani attivi e svegli di fronte al monitor che contiene il titolo www.angelatre.com, allora sì che ci sento la vita che vibra, la creatività che fluisce e……..mi sento bene. O è meglio dire che, siccome mi sento bene, la vita vibra e la creatività fluisce? Un bel gioco di parole e significato. Insomma: è nato prima l’uovo o la gallina? Ma ora la risposta a questa domanda è l’ultima cosa che mi interessa perché……….sono a casa stasera, comoda, serena, rilassata. Non lo avrei mai immaginato, oggi, dopo la bufera che mi si è scatenata addosso e dentro!
E a proposito di amici, ecco cosa è accaduto:

in quel momento (di bufera) mi ha chiamato Sara, cara amica, ed è stato bello condividere tra noi che quello che mi stava succedendo non stava succedendo solo a me! Lei infatti inizia a descrivermi………le sue sensazioni (di confusione e stranezza..ecc..ecc., di bufera insomma), le sue emozioni……..il suo momento di vissuto e ad un certo punto mi ritrovo a non distinguere più se a parlare in quegli istanti era lei….oppure ero io, tanto ogni cosa espressa -emozioni, pensieri, dubbi, domande e risposte- era esattamente la stessa che avevo VISSUTO e ancora STAVO VIVENDO benché in fase di dissolvenza.
E in tutto questo, tra difficoltà e narrazioni funamboliche, la bellezza dello scoppio di una risata!

Beh, cara Sara, quando leggerai questo articolo, scoprirai cosa mi è successo più tardi……poco dopo la tua chiamata.

SMACK!

La vita mi ha schioccato un bacio dolcissimo e d’un tratto mi sono ritrovata a camminare sulla spiaggia tra terra e cielo, tra vento e sole, assaporando la gioia di un’altro straordinario ed ordinario tramonto. Capito?

 

Sono certa, potrei metterci la mano sul fuoco, che qualcosa di simile è accaduto simultaneamente anche a te.

 

 

Ah dimenticavo…… e questa è mi è apparsa sotto il naso!

 

Mille fiori a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *