Scleranthus: il fiore per l’equilibrio e la fermezza

Larch: il fiore della fiducia in se stessi
23 Ottobre 2017
Chicory: il fiore dell’amore incondizionato e della maternità universale
3 Novembre 2017

Inizio a scrivere o vado a fare la spesa? Se scrivo l’articolo, parlo di Scleranthus o di Cerato? No forse vado a fare la spesa…….sì ma….di qua o di là?

scelta

Ecco la lista delle parole chiave che descrivono lo stato estremo della personalità Scleranthus:

Conflitto. Incertezza. Indecisione tra due cose.Squilibrio.Instabilità.Timore di sbagliarsi. Scoordinazione. Alternanza. Asimmetria.Ciclicità.Confusione.

Ecco le parole di Bach: “Sei uno di coloro che trova difficile prendere decisioni, formarsi un’opinione quando pensieri contrastanti entrano nella tua mente e rendono difficile decidere per il verso giusto; quando l’indecisione perseguita il tuo cammino e ritarda il tuo sviluppo: prima ti sembra giusta una cosa e poi un’altra? Se è così, stai imparando a rispondere prontamente in circostanze difficili; a formarti opinioni corrette e a a seguirle fermamente. Il piccolo verde Scleranthus dei campi di grano ti aiuterà a questo fine.”scl3

Possiamo notare, osservando la pianta, la multidirezionalità e la biforcazione finale dei suoi rami. Questo ci dice molto sul suo tipo di conflitto che si può definire “nucleare”.

Come rimedio per promuovere uno stato di maggiore stabilità, l’essenza di Scleranthus si abbina bene a quella di Gentian.
E da provare, in momenti di caos decisionali, invece di lanciare la moneta a Testa o Croce, un bicchiere d’acqua con due gocce di essenza da sorseggiare lentamente per uscire dal labirinto.

Nella commovente (per me….) “Storia dei viaggiatori” che Bach scrisse e divulgò nel 1934, il fiore/personaggio Scleranthus, in compagnia degli altri sedici viandanti alle prese con l’attraversamento di un bosco buio, viene dapprima descritto così:
“Scleranthus aveva qualche speranza ma a volte soffriva di tale incertezza e indecisione, che prima voleva prendere una strada e, quasi contemporaneamente, ne voleva prendere un’altra”.
Poi, una volta attraversata la foresta e una volta scoperto che il buio di quel bosco è solamente l’oscurità della notte…….Scleranthus è descritto PASSEGGIARE CON PERFETTA CERTEZZA.

Questa pianta, chiamata volgarmente Fiorsecco e scientificamente Scleranthus Annus, è una delle poche che non sono mai riuscita ad incontrare. Se vi dovesse capitare, ritenetevi molto fortunati in quanto è una di quelle specie, tra i fiori di Bach, in via di estinzione, insieme a Water Violet e Gentian. Per favore, mi faccia un fischio chi riesce a trovarla! Estrarre la sua essenza potrebbe essere davvero un’esperienza da “brivido”, anche se io parlo sempre da una che è di parte.

Ma ora ci tengo a rintracciare i contrari dei sostantivi in precedenza elencati:

 

Accordo………..Conflitto

Certezza………..Incertezza                                                                    Bilancia

Scelta…………..Indecisione tra due cose

Equilibrio………Squilibrio

Stabilità………..Instabilità

Fermezza………Timore di sbagliarsi

Coordinazione….Scoordinazione

Continuità………Alternanza

Simmetria……….Asimmetria

Immobilità……….Ciclicità

Armonia…………Confusione

Alla fine, ma che cos’è il conflitto se non……….

libertàdi scelta

?

Mille fiori a te!

PS: i tratti caratteriali descritti sono ovviamente e come sempre esasperati per meglio spiegare i concetti. Ognuno di noi ha caratteristiche più o meno fisse e stabili e di diversi livell; ed ognuno di noi è attraversato da stati mentali o emozionali transitori e passeggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *